• La figura colorata, lasciata volutamente indefinita, libera all'interpretazione dell'osservatore come nelle macchie di Rorschach, si incontra dicotomicamente con la necessità umana di definizione, di inquadramento in ambiti conosciuti (familiari), data dalla struttura figurativa di spago. L'artista nega l'interpretazione all'osservatore definendo, attraverso lo spago, il soggetto rappresentato; carica di oggettività la soggettività della fantasia.
  • The colored figure, deliberately left undefined, free to interpretation by the observer as in the ink blots of Rorschach, meets dichotomically with the human need of definition, framing in known (usual) domains, given by the figurative structure of the twine. The artist denies the interpretation to the observer by defining, with the string, the subject represented; charged with objectivity the subjectivity of fantasy.
  • Spago, acetato e acrilico su tela - Twine, acetate and acrylic on canvas - Dim. 40 x 40 cm